...NON CI SONO PIU' DUBBI!

Che stia mangiando un pezzo di carne di un qualche nemico sacrilego?
O il corpo di Cristo? E si perchè questi mangiano tutto, qualsiasi cosa gli capiti a tiro, persino una radio si sono mangiati e nemmeno vomitano, un rutto, un paio di bestemmie e dige
riscono ogni cosa, capannoni, libri contabili, lista dei soci, la propria dignità, l'anima...e già, con l'acido cloridrico dell'inferno che si ritrovano in corpo...

Questa foto è la pistola fumante del pistola, la prova inequivocabile di tutto ciò che è stato detto in questi anni e che non trova più scusanti per le ancora eventuali perplessità di chi per cautela possa aver espresso dubbi se non provati: la radio è stata scippata con un lungo lavorio fatto nelle tenebre da un massone e da chi sapendolo lo ha spalleggiato.

Ora, dopo tutto quello che abbiamo sempre denunciato, dopo la lettera e il video di Alfonso, dopo questa foto che incarna il disgusto per un inaccettabile e impresentabile presidente di una radio che avrebbe continuato ad essere Radio Gamma5 se non fosse stata dirottata in un binario morto perchè posseduta da un cadavere già dentro un sarcofago avvolto da una tunica bianca con sopra una enorme croce rossa, non ci sono più dubbi!

 

Se tutto questo non vi fa smuovere le coscienze, se non provate un profondo motto di sdegno, se non vi ribellate per potervi ancora chiamare uomini, se più del dolor potè il digiuno (dal microfono), beh, allora siete anche voi dei cadaveri e il restare li a trasmettere senza muovere un dito per riconquistare la nostra radio non serve ne a voi ne ad altri perchè allora, se anche voi siete dei cadaveri, al massimo potete comunicare con altri cadaveri!

A questo punto vi rimane solo da dire che vi sta bene essere sotto la cappella del paron massone o, e soprattutto voi soci, potete porre fine a questa indecenza perchè tutto è chiaro per tutti, decidete da che parte stare e prima di farlo parlate un pò con la vostra coscienza.
I tre pilastri della radio: no padroni, no politici, no preti, sono stati frantumati da un sol uno come la trinità, ormai al comando da anni: il padrone perchè ovvio, il politico essendo assessore, il prete col suo pulpito, con più l'aggravante del massone.

NON CONTINUATE A TENERE LA TESTA SOTTO LA SABBIA che lui è un signor NESSUNO!!!

Questo signor nessuno è apparentemente forte perchè voi gli avete permesso di succhiarvi le vostre energie, esattamente come fanno i vampiri.
A voi ha lasciato in circolo solo quella stagnante che come un veleno vi ha ottenebrato le menti rendendovi di
pendenti da ogni suo capriccio svuotandovi di quella ricchezza che rende un essere vivente in una persona con dignità, raziocino e senso del giusto.
Vi ha incatenati a un microfono che se un tempo era libera espressione del pensiero del conduttore, ora è una lama a doppio taglio, vi rende timorosi quindi non sinceri e attenti a non commettere errori a lui non graditi per la paura di essere eleminati come si fa con un vecchio straccio, come ha fatto con tanti altri e come lo farà ancora. In altre parole vi ha condizionato e questo lo sapete, il che aggrava la vostra posizione perchè coscienti di essere sottomessi.
Ne vale la pena? Fingere di essere liberi quando non lo siete oppure c'è qualcosa, almeno per qualcuno, che il commissario dovrà scoprire?
Perché e
ssere liberati da un estraneo alla radio quando possiamo farlo tutti o quasi tutti assieme nel tempo di una messa funebre da chi tanto ama le croci insanguinate di tanti innocenti?

Comunque la pensiate, pensateci.

Paolo Zarri