Login Registrati

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricorda

Registra un nuovo account

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Ripeti password *
Email *
Ripeti email *

Menu Principale

News dal forum

  • Nessun messaggio da mostrare.

Dalla prima lettera di Francesco da Venezia...

RADIO 5 GAMMA E LA PERNICIOSA “RUDOLF STEINER - GIROTTO - MANIA”

Tutto sul “solco” di Franco Carraro, che di Steiner non voleva sentirne parlare. C’è una registrazione nella quale Carraro dice all’allora “speaker” Girotto che tentava di sublimargli il “Steiner pensiero”:
Ma va là col tuo Steiner, fra qualche anno ti accorgerai di quanta aria fritta supponente distribuisce ai suoi devoti discepoli…” .
Sì perché, il compianto Carraro, viaggiava ultimamente sul solco della logica, della realtà, della pratica e del buon senso comune … Altro che i riti per poter parlare coi defunti, di esoterismo esasperato e fasullo!!!
Carraro, quindi, è sempre stato agli antipodi del “vate” Girotto che afferma ipocritamente di seguire i dettami per attirare l’attenzione dei gonzi sprovveduti!

Personalmente seguo da anni La Steiner – Girotto – mania, che ora ha raggiunto i culmini del delirio e non si accorge delle astrusità conclamate e accettate da chi non può ribattere alcunché!
Facciamo un esempio....


Nella trasmissione del 29.08.2013, il vate Girotto afferma in diretta radiofonica Radio Gamma 5: “Rudolf Steiner, nato 1861 morto 1925, sapeva già tutto sugli anglo-americani, ebrei, palestinesi, siriani, egiziani ecc. ecc. ecc., tutto sulla situazione attuale, ma (sentite, sentite) profetizzava che nell’anno 3.000 gli slavi avrebbero comandato il mondo” (sic!).

Slavi dunque: cechi, polacchi, slovacchi, russi, ucraini, sloveni… ma vi rendete conto dell’attendibilità di un visionario del genere??? Siamo nel 2013 e per il momento i “poveri slavi” hanno altri pensieri per la mente che le bufale steineriane, peraltro non verificabili dagli umani…!!!

Per quanto riguarda il rito per parlare con i defunti, chiedo al veterinario Girotto, ha provato mai a parlare col signor Carraro, ora in diretta magari, e dirgli del “solco stravolto dagli steineriani???”
Voglio fare il “profeta anch’io” e dico che un “VAFFA…” da Carraro il Girotto se lo sarebbe più che meritato!!!

Radio shopping, steinerismo paradossale, esoterismo bufala, santini vari, mercati del sabato, trasmissioni per “SUPEREBETI”, cumuli di spazzatura di un velleitarismo di maniera, insulso e di solito senza risultati, sfilate, movimenti “magna e bevi” tanto per cantà! Di tutto e di più SUL  NULLA!!!
Domani è un altro giorno e si ricomincerà…! Quante facce di Tolla!

Una domanda clou per il 2013: a oggi in Italia “le scie chimiche” quanti morti hanno prodotto??? Ci sono esseri umani che ne portano le stigmate sul corpo? Paralisi, bubboni, tumori e quant’altro, a che numero siamo? Risposta??? “Nel 3.000 si vedrà…”  Ed i SUPEREBETI si sciroppano tutto e anzi si complimentano pure delle stronzate subite, col vuoto del cervello a perdere!!!
Il termine “SUPEREBETE” lo usa il veterinario Girotto contro i suoi contestatori, ai quali sulle domande “scomode” risponde sempre che ci vuole tempo per approfondire e glissa via…!
Girotto disse: “il terremoto dell’Aquila è stato determinato dal troppo nervosismo delle persone!!! " (sic!)
Come poi è andata a finire la bufala del gas radon??? A schifio, come scritto da vari giornali nel giorno del terremoto, il gas radon era più giù del normale, quindi il fatto non sussiste, una balla riciclata già nel 1935!!!
STOP, mi fermo qui, ma su questo argomento ce ne sarebbero di “pirlate” da raccontare, da non finire più!!!

Per concludere il termine “antroposofia”: “dottrina del filosofo Rudolf Steiner 1861/1925 che, distinguendo nell’uomo una pluralità di principi e teorizzando una successione di reincarnazioni, afferma l’evoluzione del cosmo fino al ritorno allo spirito puro”,  fede e un po’ di “oppio”, naturalmente!
La religione è l’oppio dei popoli, si diceva, perché alla voce “oppiare” si legge: “ intontire, stordire, frastornare, confondere, istupidire, rintronare, rimbambire…” Meditate gente, meditate!!!

Personalmente dico che sono le certezze che uccidono, mentre i dubbi aumentano di continuo la vita, rendendola interessante. Il motore di tutto è la curiosità infinita!!!

L’ultima “uscita” del veterinario Girotto è che i tumori, le malattie cardio-vascolari e altro, sono causati dalla società che obbliga le persone a far lavori inadeguati, che non piacciono…
Io dico invece, che in genere solo una persona su mille fa il lavoro che gli piace, tutti gli altri si barcamenano senza grossi traumi e malattie gravi. Così va il mondo e per cambiarlo non bastano i “coglioni di giove” o le continue fasulle, aride “seghe mentali”!
A proposito, in base alla dichiarazione in diretta del Girotto, nella quale diceva che sua moglie dopo 24 anni di banca ha finalmente lasciato il lavoro…meglio tardi che mai… spero che nel frattempo la salute, nonostante tutto, sia ancora in buono stato!

A parer mio attualmente in Radio 5-Gamma-Girotto-Steiner si parla troppo dei”diavoli, arimane-mefisto-belzebù-il maligno ecc. ecc .”. Il puzzo di bruciato fuoriesce dai microfoni, un tanfo medioevale fuori dai tempi, il tutto condito da voli verbali pindarici che non risolvono mai nulla, è solo imbonimento cialtronesco per SUPEREBETI ESALTATI!

Per concludere in bellezza questa mia lunga disamina, del tutto personale, fatta per riflettere e niente di più, citerò le parole di uno degli umanisti, storici scrittori che amo di più. Si tratta di Karl Raimund Popper, il quale tra le altre dichiara:
Il futuro è decisamente aperto. Esso dipende da noi; da tutti noi. Dipende da quello che facciamo e faremo, e quello che facciamo e faremo dipende a sua volta dai nostri pensieri, dai nostri desideri, dalle nostre speranze, dalle nostre paure! Dipende da come vediamo il mondo e da come valutiamo le possibilità largamente disponibili del futuro… Invece di posare ai profeti dobbiamo diventare i creatori del nostro destino. Imparare a fare le cose nel miglio modo che ci è possibile ed andare alla ricerca dei nostri errori. Ma questo significa che dobbiamo cambiare noi stessi. (Tratto dal libro “Karl R. Popper – La vita è risolvere problemi - Editore Bompiani –Il pensiero Occidentale - 2001).

Sul retro di copertina l’autore ammonisce i lettori dicendo:
“Non sappiamo quasi niente, di conseguenza dobbiamo essere molto modesti. Non diciamo di sapere quando non sappiamo. Questa è all’incirca la concezione che io vorrei volentieri rendere popolare!”
Una bella lezione di umiltà per quei dottorini, professorini, che declamano perennemente la loro verità e pretendono fedeltà assoluta!!! La ricerca non ha fine.
Dedicata a Girotto, Pamio e discepoli.

Francesco D’Angiò

Per inviare commenti è necessario registrarsi