Una radio libera e liberata da tutti coloro che la vogliono … bruciata!

Siamo venuti a conoscenza tramite una trasmissione di Luca degli Irriducibili, verificata poi visitando il sito “Augusto per la vita”, che Radio Gamma 5 e l’associazione Salute e Ambiente, hanno organizzato per sabato 17 maggio c/o l’Auditorium di Carmignano di Brenta, una serata di presentazione del libro “Le tue parole al vento” il cui ricavato andrà appunto a favore della fondazione “Augusto per la Vita” che lo devolverà alla Fondazione per la ricerca oncologica Umberto Veronesi o, peggio ancora, il comprensorio della Città della Speranza, da sempre dedita alla ricerca, uso e sperimentazione di chemioterapici.

Tenuto conto di quanto il fondatore di questa emittente, Franco Carraro, si sia speso negli ultimi anni della sua vita a contro informare sugli effetti deleteri della chemio e di quanto lui fosse contrario e assolutamente in antitesi alle idee e ai comportamenti del professor Veronesi, questa iniziativa di Luca degli Irriducibili ci lascia dapprima stupiti e meravigliati e in seguito indignati e disgustati.
Che tale iniziativa, a nostro avviso doppiamente ignobile in quanto infanga non solo la memoria di Franco Carraro, facendo spregio delle sue idee e ridicolizzando nel contempo una linea da sempre tenuta da questa emittente, venga realizzata e propagandata da quel Luca e dal suo gruppo che da sempre si sono ammantati del diritto di essere gli unici depositari del percorso e della memoria del signor Franco Carraro, è ancora più sconcertante.

 

A Luca e ai suoi Irriducibili chiediamo, come gesto di coerenza, di non nominare più il nome di Franco Carraro e di sospendere la messa in onda delle registrazioni delle sue trasmissioni il venerdì alle ore 12.

Tenuto conto altresì che nelle strutture sopra accennate, Città della Speranza e Fondazione Umberto Veronesi, si fa uso di farmaci chemioterapici testati sugli animali,
chiediamo a Pamio Marcello, responsabile del sito www.disinformazione.it, nonché consulente e docente di “Alimentazione Superiore”, che da sempre manifesta la sua contrarietà sia all’uso dei prodotti chemioterapici che all’abuso dei test sugli animali,  
a Donolato Ferdinando, conduttore dell’emittente Radio Gamma 5 e presidente dell’ass. Corvelva, naturopata e assertore convinto dell’uso della medicina naturale e
al dottor Muscari Gennaro, omeopata e docente di omeopatia nella Scuola Omeopatica di Verona, nonché conduttore in Radio Gamma 5,

di prendere posizione, coerentemente, nei confronti di tale spiacevole propaganda, dissociandosi pubblicamente dall’iniziativa pena la loro credibilità professionale.

Ps: da ricordare che Marcello Pamio è doppiamente responsabile in membro del CDA!

Chiediamo alla dottoressa Concetta Di Giacomo, medico di base, medico Isde emembro di Equivita, antivivisezionista e animalista e
al sig. Lauro antivivisezionista animalista, ospiti fissi mensili durante la trasmissione di Giorgio Occhio di Lince , di prendere una posizione chiara nei confronti di una radio schizofrenica ritirando immediatamente la pubblicità dell’ass. Equivita con la quale la radio si sovvenziona e di manifestare il proprio disappunto, in quanto coinvolti in prima persona, disertando le prossime trasmissioni .

Chiediamo a tutti i conduttori con un minimo di sensibilità e gratitudine nei confronti del fondatore della radio Franco Carraro, di rifiutarsi di pubblicizzare in diretta tale iniziativa in particolare
chiediamo allo speaker Luigi Pellin, conduttore di questa radio fin dalla nascita della stessa, grande amico fraterno di Franco Carraro, che come aderente del gruppo degli Irriducibile, e per l’amore che dice di nutrire nei confronti del compianto Franco, di farsi carico di intervenire presso il leader indiscusso di costoro, Luca Trevisan, affinchè desista dal portare avanti questa iniziativa oltraggiosa che infama la memoria del defunto fondatore di Radio Gamma 5.

Chiediamo a tutti gli aderenti e ai simpatizzanti del nostro comitato di farsi carico, ognuno secondo le loro possibilità e caratteristiche, di manifestare il loro sdegno per questa vergognosa iniziativa con SMS e  telefonate in diretta durante le trasmissioni radiofoniche.

Chiediamo a tutti gli ascoltatori e a tutti coloro che vogliono bene ad una Radio Gamma 5 più libera democratica e pluralista di aiutarci a rinnovarla aderendo a questa nostra presa di posizione, aderendo al volantinaggio contro il tradimento della memoria di Franco Carraro che stiamo organizzando per la serata del 17 maggio di fronte all’Auditorium di Carmignano di Brenta.

Invitiamo tutte le associazioni animaliste ad aiutarci  per far si che questa insolente iniziativa non vada in porto, inviando mail di indignazione all’indirizzo di posta elettronica   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Invitiamo tutti i soci della cooperativa Gamma 5 a prendere coscienza e consapevolezza della deriva schizofrenica e opportunista che questa radio ha preso da un po’ di tempo a questa parte!

Facciamo inoltre, un accorato appello alle signore Arianna e Daria, marito e padre del fondatore di quella stupenda realtà che era Radio Gamma 5, ora distrutta, avvilita, fallita, irriconoscibile, affinchè mettano in campo tutta la loro autorità e autorevolezza per evitare questa ulteriore onta alla memoria di Franco Carraro, della radio e degli ascoltatori tutti!
Una radio libera e liberata da tutti coloro che la vogliono … bruciata!

Comitato Gamma 5 Libera