Login Registrati

Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricorda

Registra un nuovo account

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori.
Nome *
Nome utente *
Password *
Ripeti password *
Email *
Ripeti email *

Menu Principale

News dal forum

  • Nessun messaggio da mostrare.

Istruzioni per registrarsi e poter commentare gli articoli

Per commentare è necessario registrarsi:

Qui di seguito le istruzioni per registrarsi ed effettuare il LOGIN
1) Clicare sull'icona REGISTRATI in alto a destra
2) Completa tutti e sei i campi a tua disposizione come nell'esempio riportato qui sotto:

ESEMPIO
Nome: Marco Rossi
Nome utente: Marco69
Password: ABC123
Ripeti password: ABC123
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ripeti e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

3) Dopo aver completato tutti i campi premi l'icona REGISTRATI

4) Ti viene inviata subito un' e-mail dove troverai un link da cliccare in modo da confermare l'iscrizione. Ci potrebbe volere un giorno o due in alcuni casi perchè l'iscrizione venga confermata.
Una volta confermata potrai commentare liberamente e mandare articoli perchè vengano pubblicati.

Se hai problemi manda una e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Difendiamo lo storico spazio di libertà di Radio Gamma 5

Difendiamo lo storico spazio di liberta’ di radio gamma 5
cav templare

Qui di seguito trovate un riassunto dei tre principali punti per cui critichiamo duramente l'operato del CDA di radio Gamma 5.

Chi può scrivere su radiogamma5libera.it

 


CHI PUO' SCRIVERE SU GAMMA5LIBERA.IT
IMPORTANTE: DA LEGGERE PRIMA DI SCRIVERE COMMENTI


Gamma5libera.it è aperto a tutti, e qui tutte le idee godono dello stesso diritto di asilo, indipendentemente dalla posizione politica o da pregiudizi altrui. Lo spazio di espressione è garantito a tutti: sta poi all'utente difendere e far valere di volta in volta le proprie idee, all'interno delle nostre regole e nel pieno rispetto delle idee altrui.


TUTTE LE REGOLE CHE SEGUONO HANNO COME UNICO SCOPO QUELLO DI PERMETTERE IL LIBERO SCAMBIO DELLE IDEE, EVITANDO E RIMUOVENDO TUTTO CIO' CHE POSSA IN QUALUNQUE MODO OSTACOLARLO.

 


 

Continua l'epurazione: Diablo espulso, Papa Gigio e le bestemmie del padrone


Cari ascoltatori di radio Gamma5,
se avete letto il titolo e qualche post del sito, vi sarete resi conto che questa emittente non ha più motivo di definirsi una radio libera.
L'espulsione di Dario detto "il Diablo" e le forzate dimissioni di Papa Gigio sono l'ennesima dimostrazione della trasformazione che ha subito la radio.
Al Diablo Sabato 8 Settembre è stato impedito di trasmettere ed è stato cacciato via dalla lince... ma ci promettiamo di darvi un preciso resoconto nei prossimi giorni di questa vergognosa vicenda.
Papa Gigio invece ha dovuto provare l'umiliazione di sorbirsi le bestemmie del padrone come in una piccola aziendina di provincia. Con la differenza che lui era un volontario, il padrone era uno dei membri del consiglio di amministrazione... anzi, una "lince" del consiglio di amministrazione e la piccola azienda di provincia dovrebbe essere una radio libera.
Anche in questo caso vi forniremo i dettagli nei prossimi giorni, così potrete rendervi conto in che mani è finita questa radio.
La direttrice dei programmi ha definito "mele marce" i conduttori finora epurati ma forse non si è resa conto che le mele buone (quelle rimaste) nessun verme le vuole!
Visto che per l'ennesima volta in pochi mesi è stato estratto ingiustamente il cartellino rosso, per dei conduttori che avevano solamente espresso la loro contrarietà ad una gestione illiberale e poco trasparente della cooperativa, ci sembra giusto poter gridare "arbitro cornuto"!

Telefonata di Francesco da Venezia nel notturno di Franco Volpato

In attesa della pubblicazione dell'intera trasmissione del notturno di sabato 24 novembre condotto da Franco Volpato, pubblichiamo la trascrizione della telefonata fatta fa Francesco da Venezia alla comunicazione della sua autosospensione

(al min. 00:59:06 della seconda parte della registrazione) 

Francesco:… non posso alzarme, me son alzà soeo in questa emergenza, perchè go sentio a Lilli insomma, ma a un dato momento, cara Lilli, basta guardare alle formalità. Franco stasera non era in grado di colloquiare perché appunto la sua malattia butta un fià in delirio tremens , ma guardiamo la solidità delle cose Lilli, eh, guardiamo la solidità… come ha detto Franco, mi per tre o quattro anni ho contribuio anche fortemente nel bene della radio. Vegnevo là in taxi, fasevo e trasmission, portavo dischi, libri, qua e là, … E’ che voi, dalla morte di Carraro, non te e non te,  dalla morte di Carraro, piano piano, piano piano piano piano, steinerianamente vi siete presi la radio!

Avete fatto della radio, lo ribadisco, un policlinico, non una radio. A qualsiasi ora si parla di tumori, di malattie, una roba sconcertante per chi ha un po’ anche  la testa labile, diciamo. Non siete costruttivi! Costruttivi  siete solo per voi stessi! Parlo dei dirigenti, parlo del presidente che ha l’assunzione di parlare con chi è diverso da lui, con la prosopopea di dire “io sono io e tu non sei un cazzo!”